anna venturini

frontiere

Il progetto “Frontiere” raccoglie una serie di opere realizzate al rientro in Italia, dopo avere vissuto in Africa e in Centro America. Il clima culturale, sociale e politico che si respira in occidente in questi anni è preoccupante. L’assenza di una memoria storica e la carenza globale di una visione politica e ambientale responsabile stanno portando l’umanitá e il pianeta al collasso. In un momento storico che richiederebbe una presa di coscienza globale e collettiva ci troviamo invece di fronte alla frammentazione. 

I muri alzati sulle frontiere sono la materializzazione di un fenomeno ben più grave, la testimonianza di altri muri, ben più pericolosi, costruiti dentro le teste delle persone.

Alcune delle immagini utilizzate nelle tele appartenevano in origine ad una importante esposizione realizzata alcuni anni fa dal fotografo tedesco Kai Wiedwnhoefer a Berlino, per denunciare l’inutile assurdità delle barriere erette per risolvere i conflitti.

Qui provengono da sbiaditi ritagli di giornale, non sono più descrittive né autocelebrative e perdono volutamente la forza del colore, abbandonano la valenza di denuncia e si fanno semplicemente pretesto di una riflessione.

I muri sono tristemente reali e lasciano tracce di oro e di sangue. dividono incongruamente terre e popoli uguali, si dilatano fino a farsi materia, si trasformano nella realtá delle cose e, ancor peggio, persistono nel pensiero. un varco nel muro può mostrare frontiere scomparse, spazi, orizzonti di vita. Ma se il muro è dentro di noi, anche attraverso un varco vedremo solo altri muri.

moltivolti

Moltivolti è un ristorante, un coworking, un’associazione culturale a Ballarò, nel cuore multietnico di Palermo. Moltivolti è tutto questo e molto altro. È un posto dove ci sono sorrisi e cuori aperti, buona cucina e buone idee. Dove ci sono persone che sorridono con gli occhi e aprono il cuore. Un posto dove mi sento a casa.

Moltivolti

via G.M. Puglia 21 Palermo

www.moltivolti.org

Inaugurazione mostra

Sabato 20 aprile 2019, nei locali di Moltivolti Palermo

al museo delle spartenze

Il Museo delle Spartenze di Villafrati (Palermo) è lo spazio più consono all'allestimento della mostra Frontiere. Si tratta di uno splendido baglio immerso nella campagna siciliana alle spalle del borgo di Villafrati. Il Museo raccoglie una serie di materiali relativi alle migrazioni da e per la Sicilia. 

www.museospartenze.com